Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Lo status del/la "graphic novel"

Giovedì 3 agosto sono stato all’Arci Festa 2017 di Cremona per assistere all’incontro, “smoderato” da un effervescente Massimo Galletti (la cui “storia del fumetto in 7 tappe e 3 minuti” meriterebbe di essere caricata su Youtube e diffusa tra tutti quelli che non sanno cos’è il fumetto per una introduzione fulminea e tra tutti gli appassionati per mostrare loro spunti di approfondimento insospettati) tra Alessio Trabacchini e Boris Battaglia. Alessio Trabacchini in qualità di curatore del volume I graphic novel da leggere a vent’anni(Edizioni dell’Asino, 2016) e Boris Battaglia come autore del volume Corto. Sulle rotte del disincanto prattiano(Armillaria, 2017) per parlare di Hugo Pratt e del suo primo “Corto Maltese”, Una ballata del mare salato da cui ci separano cinquant’anni precisi. Mi ha interessato in particolare il discorso sul graphic novel come genere (durante il dibattito si è rimarcato l’uso della forma maschile per il termine, anche se personalmente ho sempre usato il fe…

Ultimi post

Perché, nonostante tutto, continuare a leggere libri di carta

Feel Young

6 anni di CER: consuntivo di un'esperienza

IGD2016: riflessioni su un sabato di lavoro

Lupoi e gli ipocriti ma zelanti supporter della riforma Renzi-Boschi

Licosa...

Aldo Braibanti e l'arte dei new media

BIBLIOTECHE IN GIOCO: La partecipazione italiana all'International Games Day

Ancora su bibliotecari e volontari

La lettura nel mondo digitale